I colori delle pareti interne di una casa determinano lo stile di ogni ambiente. Le tonalità calde sono più adatte alla zona cucina o all’area pranzo, mentre tonalità fredde sono perfette per i colori delle pareti del soggiorno. Ecco allora una guida pratica per scegliere  nel modo giusto secondo lo stile che vogliamo dare alla nostra casa, moderno,  classico o industriale.

In questo articolo vi daremo dei consigli pratici e utili per scegliere nel modo più corretto i colori delle pareti della vostra casa, in funzione dello stile con cui vorrete arredarla.

Fino a pochi anni fa per colorare le pareti della propria casa si optava per colori molto chiari o addirittura si coloravano le pareti di bianco in tutta la casa.

Le motivazioni di questa scelta erano facilmente comprensibili, ovvero il timore che colorazioni troppo scure o troppo intense magari alla moda in quel determinato periodo storico potessero dopo breve stancare o rendere l’ambiente troppo cupo o troppo intenso o andare da li a breve fuori moda.

Questa serie di considerazioni quindi portava l’utente medio a scegliere sempre colori molto chiari dai toni pastello o il classico colore bianco.

Detto che oggi colorare tutte le pareti di unico colore è abbastanza out,  per scegliere la giusta colorazione delle vostre pareti dovrete analizzare due elementi fondamentali. Il primo elemento importantissimo e imprescindibile che va considerato è l’esposizione alla luce delle varie camere. Ovvero dovrete individuare nella vostra casa tutte le camere e gli ambienti maggiormente esposti alla luce, e quelli invece meno esposti.

Una volta fatto questo sarete già in grado di capire e poter valutare una scelta di massima su quali tonalità di colori utilizzare.

Il secondo elemento sarà quello di capire quale stile di arredamento vorrete adottare per la vostra casa, ovvero se vorrete uno stile  Classico, Antico, Rustico, Moderno, Industriale, o ancora minimalista, poiché anche questo secondo elemento andrà a determinare in modo essenziale la scelta dei colori da utilizzare.

Una volta che avrete individuato questi due aspetti fondamentali, ovvero stanze più o meno esposte alla luce del sole e stile arredativo da dare alla vostra casa dovrete unire questi due elementi per operare la giusta scelta dei colori e successivamente anche dell’arredamento.

Analizziamo ora nel dettaglio i vari ambienti e le varie situazioni di esposizione alla luce del sole.

Per la zona giorno,  quindi,  la cucina, il soggiorno e il salotto se questi ambienti sono ben esposti alla luce, se avete scelto uno stile antico o rustico allora  potrete optare per colori caldi come il rosso, l’arancione, il marrone o il giallo nelle gradazioni scure, colori caldi e accoglienti che conferiscono il giusto carattere ad un ambiente rustico e antico sopratutto per la cucina che è il vero cuore della casa.  Se avrete scelto uno stile moderno, industriale o minimalista, potrete optare per il grigio, il viola, il verde, sempre nelle gradazioni scure, o ancora il nero, colori più freddi ma sicuramente più eleganti e sofisticati.

Consigliamo comunque di non esagerare mai,  non dipingere quindi tutte le pareti della camera, ma optare piuttosto per la colorazione di una sola parete,  possibilmente quella più illuminata o anche di due pareti a contrasto, o ancora di utilizzare pannelli colorati per dare il tocco desiderato.

Se invece siete nella situazione in cui gli ambienti della zona giorno sono poco esposti alla luce del sole allora optate per il colore bianco, o in seconda ipotesi per colori molto chiari,  in questa seconda ipotesi potrete colorare una sola parete o ancora due pareti a contrasto di un colore diverso dal bianco per dare comunque un tocco di personalità e stile all’ambiente.  Il colore  che andrete a scegliere sarà anche qui determinato dallo stile da voi scelto, quindi  se lo stile è antico o rustico scegliete i colori arancione, giallo, marrone, nelle varie gradazioni chiare, se lo stile è moderno o industriale scegliete il grigio, il verde, il blu o viola  nelle gradazioni chiare.

parete colorata

Analizziamo quindi gli ambienti  della zona notte.

Anche qui potremo trovarci nelle due situazioni sopra esposte, ovvero ambienti ben esposti alla luce del sole o ambienti poco esposti.

Se gli ambienti sono ben esposti,  potrete optare per colori caldi come il marrone, il verde o il grigio nelle gradazioni scure se lo stile scelto è rustico o antico, o colori freddi, come il blu, il verde, il viola,  nelle gradazioni  scure se lo stile scelto è moderno industriale o minimalista.

Non esagerate mai e valutate se colorare una sola parete o due pareti a contrasto oppure tutte e quattro le pareti, scelta che sarà condizionata anche dall’arredamento che andrete a scegliere per gli ambienti della zona notte.  Se gli ambienti invece sono poco esposti al sole il consiglio è quello di stare sul colore bianco, con queste tonalità infatti non si sbaglia mai, anche se può sembrare un colore anonimo e impersonale,  in questo caso vi dovrete aiutare con la scelta del giusto arredamento, sarà quest’ultimo infatti a conferire personalità e stile all’ambiente.

Una seconda alternativa sarà invece quella di optare per la colorazione di una parete in una tonalità diversa dal bianco. Il colore che andremo a scegliere sarà il panna o l’arancione, o il marrone nelle tonalità molto chiare, se lo stile è rustico o antico,  o grigio, verde, viola nelle gradazioni molto chiare se lo stile scelto è moderno,  industriale o minimalista.

img207

Per conferire personalità e stile ad un ambiente della zona notte poco illuminato dovremo aiutarvi molto con l’arredamento, quindi la scelta del dei giusti elementi e dei colori di mobili, armadi, letti e poltrone risulterà determinante. Non dimenticate infine la scelta dei colori per l’esterno della casa, che dovranno seguire lo stile scelto per gli interni rendendo tutto armonioso e di buon gusto.